Auto elettriche, su Google Maps spuntano anche le colonnine di ricarica

Dopo i benzinai e i parcheggi, Google Maps aggiunge anche le colonnine di ricarica per veicoli elettrici tra i luoghi che automobilisti e scooteristi possono cercare tramite smartphone e raggiungere con le indicazioni dell’app. Per vederle, bisogna cliccare su Esplora (in fondo alla pagina sulla versione mobile), poi su Altro e poi, fra le opzioni proposte, bisogna scegliere Ricarica veicoli elettrici.

L’upgrade arriva in un periodo in cui gli sforzi per incentivare gli automobilisti a passare all’elettrico, complice anche l’allarme clima, sono raddoppiati. E il colosso di Mountain View ha deciso di dare il suo contributo aggiornando le mappe e inserendo le stazioni di ricarica sparse sul territorio italiano, che si tratti di semplici colonnine pubbliche o di servizi offerti da privati o per car sharing.

Sfruttando il gps, l’app fornisce l’esatta ubicazione, le foto, il nome dell’azienda ed eventuali orari di apertura. Tra le aziende che a oggi hanno aderito ci sono Tesla, Chargepoint, Chargemaster, Pod Point, SemaConnect, EVgo, Blink e Chargefox: “Indipendentemente dal mezzo che si usa, Maps ha l’obiettivo di aiutare gli utenti – ha spiegato Mountain View -. La nostra nuova funzione a breve offrirà informazioni utili e più dettagliate sulle stazioni di ricarica, ovunque tu sia diretto”.

Ancora non è possibile, infatti, sapere se la postazione di ricarica è libera o occupata,ma è certo che Google riuscirà a implementare il servizio fornendo anche queste informazioni e trasformando quella che inizialmente era una versione “portatile” del navigatore in un vero e proprio assistente alla guidain grado di essere attivato con comando vocale e di suggerire ristoranti, negozi e bar selezionandoli sulla base delle informazioni fornite durante la navigazione online.